Eventi e rassegne

Il Cinema Mignon di Mantova, accanto alla normale programmazione di film in prima visione, propone rassegne tematiche ed eventi speciali. Si tratta di iniziative particolari realizzate spesso in collaborazione con associazioni, enti, circoli culturali, con speciali modalità di accesso!

 

FLORESTANO VANCINI AL MIGNON

Scansione0004.jpg

 

LUNEDI' 18 APRILE 2005 ORE 21.15
il regista Florestano Vancini presenterà
...E RIDENDO L'UCCISE
Introduce il professor Salvatore Gelsi.
Al termine della proiezione l'autore incontrerà il pubblico.
E' possibile prenotare: tel. 0376.366233

Scansione0005.jpg


Il film intende rivolgersi alle più diverse fasce di spettatori, perché si offre sicuramente ad una duplice lettura: quella di un pubblico colto, attento ai significati storici e culturali e quella di un pubblico popolare, che coglierà la forte emotività e la spettacolarità delle vicende comiche sentimentali e drammatiche narrate. La chiave del meccanismo drammaturgico alla base del film è quella che da sempre consente di catturare il favore del pubblico: la riconoscibilità dei personaggi e delle vicende e quindi la conseguente immedesimazione dello spettatore con essi, ma offrendo allo spettatore anche l'evasione dalla propria quotidianità. In definitiva, fare spettacolo (che non è sinonimo di bassa qualità). Il Rinascimento ha lasciato al nostro paese un patrimonio unico al mondo, visibile e concreto- pittura, scultura, architettura, urbanistica- sparso per gran parte della penisola. Gli italiani con questa realtà storico-artistica ci convivono, forse senza grande partecipazione, ma con la consapevolezza di possedere qualcosa che gli altri paesi non hanno. Milioni di stranieri visitano o sognano di visitare l'Italia per l'immagine, magari confusa e superficiale, ma che comunque hanno, di un paese dalle tante civiltà cariche di tesori. Con questo film è come se quegli scenari si rianimassero attraverso personaggi che vivono passioni e sentimenti uguali ai nostri, ma in una realtà tanto diversa dalla nostra. Tutte le cinematografie più importanti del mondo attingono alla storia dei loro paesi. Resta inspiegabile che l'Italia non attinga, o in misura così scarsa, alla propria. (Florestano Vancini)